SISC

Società Italiana per lo Studio delle Cefalee

SISC

Società Italiana per lo Studio delle Cefalee

  • Home
  • SISC community
  • Notizie
  • Resoconto VIII Giornata Nazionale del Mal di Testa

Resoconto VIII Giornata Nazionale del Mal di Testa

RESOCONTO

VIII Giornata Nazionale del Mal di Testa
"Dai un calcio al mal di testa"

14 maggio 2016



 

La Giornata è stata lanciata su scala nazionale (ANSA) mediante una intervista al Presidente SISC. Clicca - Mal di Testa 7 mln italiani ne soffrono, 3 abusano farmaci  e Emicrania, abuso farmaci 3 mln italiani e Mal di testa

 


Sezione Regionale Calabria

• Trebisacce

Anche quest’anno l’ambulatorio SISC di diagnosi e cure della cefalea del CAPT “G. Chidichimo” di Trebisacce (CS) ha aderito alla VIII GIORNATA NAZIONALE DEL MAL DI TESTA, in abbinamento alla mostra collettiva a tema ARTE E SCIENZA – LA MIA TESTA A SOQ”QUADRO”, con il Patrocinio dell’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Sanità di Trebisacce e dell’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi di Cosenza.
Quest’anno l’evento si è svolto nelle giornate del 14 e 15 maggio presso il Miramare Palace Hotel, sul lungomare di Trebisacce, con la disponibilità di cinquanta artisti che hanno esposto le proprie opere: tele, sculture, ceramiche, fotografie e poesie. Tra gli autori, artisti affermati ma anche pazienti cefalalgici di cui alcuni giovanissimi. Tutti, con la loro arte e la loro passione, hanno rappresentato il “dolore emicranico”.
Al desk informativo sono stati distribuiti: la carta diario, la carta dei diritti del paziente cefalalgico, pieghevoli informativi, unitamente a chiarimenti e suggerimenti sulla cefalea e sulle associazioni laiche che si occupano del paziente dal punto di vista socio-giuridico. Gli scopi della giornata sono stati evidenziati anche da un tableau su cui erano evidenziati percorsi per illustrare le problematiche socio-economiche delle cefalee.
 
Molti visitatori hanno compilato il questionario epidemiologico.
 
La Giornata è stata pubblicizzata sul “Quotidiano di Calabria”, sul quotidiano online “Paese24.it” - http://www.paese24.it/37661/alto-jonio/la-mia-testa-a-soq-quadro-a-trebisacce-per-la-giornata-nazionale-della-cefalea.html.
Tutte le foto e i video sono visibili sulla pagina Facebook Arte Emicranica -https://www.facebook.com/arte.emicrania.

Si ringraziano la Direzione del Miramare Palace Hotel, la “Parafarmacia del Corso” della Dr.ssa A. Diodati e la Associazione “Trebisacce Paese” di Trebisacce.
 

Sezione Regionale Lazio-Molise

• Norma • Roma

In occasione dell’VIII Giornata Nazionale del Mal di Testa, la Sezione interregionale Lazio Molise ha organizzato i seguenti eventi, primariamente volti alla promozione della conoscenza delle cefalee tra i medici di medicina generale e gli specialisti in formazione:
  • Incontro con i Medici di Medicina Generale (MMG) del territorio pontino e del frusinate, per un meeting finalizzato a far conoscere le opportunità di cura specialistiche per i pazienti cefalalgici offerte dal Sud del Lazio. Nel corso degli ultimi anni si è palesata l’evidenza di una scarsa conoscenze da parte dei MMG delle opportunità di cura in loco dei loro pazienti cefalalgici, la cui gestione è un’importante sfida assistenziale che richiederebbe una più stretta collaborazione tra colleghi MMG e Centri Specialistici. Essendo la cefalea un disturbo altamente prevalente, disabilitante e dall’elevato costo sanitario e sociale, per il quale il MMG spesso non riceve formazione adeguata, si è pensato di fornire un inquadramento di base dello stato dell’arte relativo alla definizione diagnostica e terapeutica dei pazienti affetti da forme di cefalea primaria, prediligendo la partecipazione di relatori operanti nel territorio a Sud di Roma, al fine di far conoscere tali professionisti ai medici di famiglia locali. L’incontro si è svolto presso Il Museo del Cioccolato di Norma.
     
  • Incontro con i Medici Specialisti in Formazione (MSF) di varie discipline delle Università romane per far conoscere la nostra Società Scientifica, nell’ottica di fare proselitismo, e sensibilizzarli alle problematiche irrisolte dei pazienti cefalalgici, essendo consapevoli dei gravi deficit formativi conseguenti alla poca o nulla trattazione dell’argomento nei core curriculum delle varie Scuole di Specializzazione. A tale iniziativa hanno partecipato anche membri laici di associazioni di pazienti che hanno interagito con i MSF, raccontando le proprie storie e le problematiche riscontrate per la loro patologia. L’incontro si è svolto secondo la già sperimentata formula del Medical Meeting, con una relazione interattiva su un argomento di interesse preventivamente concordato con gli specializzandi. Al termine dell’incontro è stato offerto un buffet ai partecipanti.

Sezione Regionale Lombardia

Bergamo

L’iniziativa si è svolta dalle ore 9:30 alle 12:30 nel pieno centro storico di Bergamo, in via XX Settembre (zona piazza Pontida) dove è stato predisposto un gazebo ed i medici della U.O. di Neurologia di Humanitas Gavazzeni hanno incontrato i cittadini, fra cui anche numerosi pazienti che hanno portato il loro saluto.
 
Il tema è stato “colazione con l’esperto”. Si è creato un salotto con le persone interessate. L’iniziativa ha riscosso il plauso delle persone in quanto numerosissimi si sono rivolti per avere informazioni mirate, ritirare i depliant ed il materiale che avevamo a disposizione come da direttive della Società.
 
L’iniziativa ha altresì avuto una grande risonanza dai vari mass media locali: 
  • nell’ambito della mattinata è intervenuta la principale televisione locale - Bergamo TV – con un’intervista andata in onda poi al telegiornale della sera e replicato nei giorni successivi - http://www.bergamotv.it/bgtv/bergamo-tg/-25022/SI_SPBEBTV1780821/
  • il quotidiano locale – Eco di Bergamo - ha dedicato una intera pagina all’iniziativa. 
  • segnalazioni sui siti di seguito riportati: web: 
 
 
Giovedì 19 maggio 2016 si è svolto un programma televisivo serale “33” a Bergamo TV dedicata alla medicina e alla salute dove si è parlato di cefalea http://www.bergamotv.it/bgtv/trentatre/-25144/SI_SPBEBTV1781576/.
 
Si ringrazia per il prezioso e consueto aiuto l’Ufficio Stampa ed Organizzazione Eventi–Formazione di Humanitas Gavazzeni.

• Brescia

La giornata, come programmata, ha visto la partecipazione attiva di numerose persone di cui 75 che hanno firmato anche la carta preposta sul banchetto, organizzato all'entrata dell'Istituto Clinico Città di Brescia, che attestava un interesse personale o di altri familiari al nostro progetto di comunicazione.
 
L'interazione fra paziente e Centro Cefalee deve infatti andare oltre l'atto della visita ma deve essere a 360° interagendo nella formazione del percorso diagnostico terapeutico, nei consigli anche nei confronti di chi non accede al Centro Cefalee perché ha una cefalea a bassa frequenza e quindi viene seguito dal Medico Curante o nei confronti dei pazienti nel delicato periodo post-ricovero.
 
Ai pazienti o interessati è stato pertanto fornito la mail del nostro Centro Cefalee dove poter riferire i loro dubbi o richiesta di informazione o eventuali effetti collaterali dalla terapia in atto, un neurologo entro 24 ore risponderà personalmente al paziente o interessato.
 

Sezione Regionale Nord-Ovest

 Alba

Sabato 14 maggio, in occasione dell’VIII Giornata del mal di testa, ad Alba (CN) si è tenuto un corso educazionale su CEFALEA E ALIMENTAZIONE, organizzato dal locale centro cefalee e dall’associazione RARECEF ONLUS. La Dott.ssa Cinzia Cavestro ha introdotto l’argomento cefalea e alimentazione e presentato il protocollo utilizzato ad Alba dal 2004 per l’identificazione delle anomalie metaboliche glicemico-insulinemiche e il regime dietetiche che usualmente viene proposto ai pazienti visitati nel Centro Cefalee di Alba. E’ stato quindi proiettato un filmato gentilmente inviato dal Dott. Cherubino Di Lorenzo sulla dieta chetogenica in uso presso il Centro Cefalee della Sapienza di Roma. La dietista Mariarosa Aloi ha quindi spiegato i concetti base degli alimenti e affrontato più in dettaglio le modalità di effettuazione della dieta frazionata che viene proposta ad Alba. Infine la Signora Rosella Errante, food blogger della piattaforma Giallo Zafferano ha dato alcuni suggerimenti su ricette di dolci senza zucchero e preparazioni alimentari a basso indice glicemico secondo la dieta Montignac. Gli estratti tecnici della giornata di Alba sono visualizzabili sul sito dell’associazione Rarecef Onlus - http://www.rarecefonlus.com/eventi-e-corsi/giornate-delle-cefalee.


 Cagliari

A Cagliari l’VIII“Giornata Nazionale del Mal di Testa” si è svolta presso i locali della Mediateca del Mediterraneo (MEM) dalle ore 9.30 alle 14.00. La mediateca situata al centro della città è un polo culturale innovativo con aree di accoglienza, esposizioni e prestito, area convegni e proiezioni. Ospita la sede dell’Archivio Storico e della Biblioteca generale centrale e di Studi Sardi. Il personale della Biblioteca in occasione dell’evento ha allestito uno scafale espositivo contenente i libri a tematica “cefalea” a disposizione per il prestito (per i soli iscritti alla biblioteca) e alla consultazione in sede (disponibile per tutti). Inoltre è stato messo a nostra disposizione un personal computer collegato a un “wall screen” che è stato utilizzato per proiettare per tutto il corso della manifestazione immagini scientifiche e d’arte, notizie scientifiche, elementi di clinica di fisiopatologia e terapia dell’emicrania.
 
Nell’arco della mattinata a partire dalle 10.30 dopo una introduzione sul significato della giornata è stato dato spazio ai pazienti presenti seguiti nelle varie strutture cittadine che con i racconti delle loro storie di cefalea hanno dato linfa ad un dibattito pubblico di confronto di esperienze di malattia durato alcune ore che ha coinvolto anche coloro che erano presenti solo per curiosità. Durante tutto il periodo della manifestazione sono stati consegnati i materiali informativi forniti dalla SISC ed è stato dato ascolto alle domande e problematiche poste. 
 
Comunicato stampa:

Sezione Regionale Puglia

L’evento è stato pubblicizzato su quotidiani locali (Gazzetta del Mezzogiorno, Paisemiu), sui social network (FB) e sui siti della ASL e del Policlinico di Bari, con locandine presso i CUP.
 

• Bari

Presso il Policlinico di Bari, Clinica Neurologica, Aula Ferrari, il 14 maggio 2016 è stato organizzato un incontro informativo-educazionale  tra specialisti e pazienti. 
 
I lavori sono stati aperti dal Prof. Paolo Livrea, Direttore della Clinica  Neurologica “L. Amaducci” che ha introdotto il tema della cefalee primarie dal punto di vista scientifico, clinico e sociale e dal Prof. Francesco Federico, Direttore del D.A.I. di Neuroscienze e Organi di Senso e Apparato Locomotore del Policlinico di Bari, che ha sottolineato l’importanza delle cefalee secondarie, specialmente quelle da patologie cerebrovascolari delineando modelli organizzativi per una adeguata gestione diagnostica e terapeutica.
 
La Prof.ssa Maria Fara De Caro ha poi parlato dell’importanza degli aspetti psicologici sia per quanto riguarda la diagnosi che per la scelta terapeutica.
 
Il Dott. Vito Napolitano (Presidente Nazionale del gruppo di studio Neurologia del territorio della SIN) ha illustrato il ruolo delle varie figure professionali nell’ambito dei percorsi diagnostico-terapeutici specifici per la cefalea. 
 
Il Dott. Giorgio Marzano, Medico di Medicina Generale specialista in Neurologia (Bari), ha esposto le criticità legate alla attuale organizzazione sanitaria ed auspicato la programmazione di eventi formativi sul tema delle cefalee.
 
I lavori sono proseguiti con un vivace dibattito a cui hanno preso parte le Dott.sse Maria Pia Prudenzano, Maria Elena Roca, Beatrice Pastore, Paola Mogavero (Centro Cefalee, Policlinico di Bari), la Dott.ssa Annamaria Miccoli (Centro Cefalee, Ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti) che hanno risposto alle domande del pubblico.
 
Sono intervenuti 30 pazienti, la maggior parte dei quali già seguiti da Centri Cefalee o da specialisti del settore e desiderosi di conoscere le novità soprattutto in ambito terapeutico; dieci pazienti hanno partecipato all’evento anche per ottenere una prima valutazione specialistica. Tutti i pazienti hanno compilato il questionario SISC ed hanno espresso un giudizio positivo sull’organizzazione e la riuscita della giornata. Al termine dell’incontro gli specialisti hanno programmato a breve scadenza una visita per coloro che ne hanno fatto richiesta.
 
Il giudizio degli organizzatori è stato positivo per quanto riguarda l’interesse e la partecipazione attiva del pubblico. 
 
La Prof.ssa Marina de Tommaso e le Dott.sse Eleonora Vecchio e Marianna Delussi la mattina del sabato 14 maggio hanno accolto presso il Centro di Neurofisiopatologia del Dolore sito presso l’Ospedale Giovanni XXIII di Bari adulti e bambini interessati a ricevere informazioni sulle cefalee, sulle possibilità di trattamento e sulle modalità di accesso a tutti i servizi degli ambulatori dell’Azienda Policlinico di Bari. Quanti hanno visitato il centro, molto motivati ed interessati, hanno ricevuto informazioni pratiche sull’approccio al problema della cefalea e suggerita la compilazione del diario ed il successivo accesso agli ambulatori.
 

• Bari - Carbonara

La Dott.ssa Olimpia Difruscolo, ha organizzato un “open day” presso l’Ospedale di Carbonara e ritiene più utile organizzare in futuro manifestazioni di sensibilizzazione all’esterno delle strutture sanitarie, presso piazze e vie centrali, come già sperimentato in occasioni precedenti.
 

• Barletta

Quest’anno il tradizionale appuntamento con la Giornata Nazionale per le Cefalee promossa dalla SISC, ha visto impegnato il Dott. Michele Sardaro e il personale dell’ambulatorio dell’U.O. di Neurologia del P.O. di Barletta, mediante una serie di incontri con gli utenti. Tali incontri, organizzati a piccoli gruppi, hanno trovato un favorevole riscontro poiché hanno consentito un immediato confronto con gli operatori, spesso culminato con la richiesta di una imminente presa in carico. Inoltre numerose sono state le richieste di informazione sulle finalità della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee e su temi specifici quali le diverse terapie disponibili, le più frequenti complicanze connesse alle cefalee, i possibili fattori scatenanti, ambientali e alimentari, la relazione con errati stili di vita, le novità della ricerca. Complessivamente la Giornata ha visto una buona affluenza di pubblico, estremamente interessato e partecipe, nonché l’interesse di diverse testate giornalistiche locali, soprattutto on line, che hanno dato un buon risalto all’iniziativa.
 

• Campi Salentina

In occasione della Giornata Nazionale della Cefalea, nel DSS di Campi Sal.na è stato organizzato un open day presso il Poliambulatorio dalle 10 alle 13.
 
Tale Giornata pubblicizzata nei giorni precedenti attraverso affissione di manifestini presso gli ambulatori di medicina generale, scuole e farmacie ed interviste ai media come da materiale inviato alla nostra coordinatrice regionale (Dott.ssa M.P. Prudenzano), ha visto la partecipazione della Dott.ssa Trevisi Giovanna Responsabile dell'ambulatorio dedicato alle cefalee del Poliambulatorio di Campi Sal.na e la Dott.ssa Laura Carmillo Responsabile del centro cefalee dell'Ospedale V. Fazzi di Lecce.
 
Lo scopo era quello di far conoscere il più possibile sul territorio tale patologia certamente ampiamente diffusa ed invalidante e contestualmente di offrire ai soggetti affetti la possibilità di viste "gratuite" intendendo senza prenotazione e senza il pagamento di un ticket. 
 
I soggetti che hanno aderito e risposto a questa iniziativa e che sono stati visitati ed invitati alla compilazione del questionario, hanno espresso parere positivo nei confronti della giornata in questione.
Parere altrettanto positivo viene formulato, da noi organizzatori dell'evento a Campi Sal.na, e certamente maggiormente entusiasmante rispetto a quello dell'anno scorso svoltosi con gazebo in centri commerciali e nelle piazze.
 
A nostro avviso, infatti, luoghi deputati per simili iniziative dovrebbero essere nell'ambito delle strutture sanitarie lasciando, invece, gazebi e piazze, alle altrettanto benemerite iniziative di associazioni di pazienti e loro familiari.
 

• Molfetta

Il Dott. Cosimo Ciannamea, organizzatore dell’evento di Molfetta, riporta una affluenza contenuta ma ritiene che i risultati della giornata di sensibilizzazione vadano oltre il conteggio dei questionari compilati. Egli esprime il convincimento che si debbano intensificare le attività di diffusione dell’iniziativa e coinvolgere maggiormente i medici di famiglia per vincere la pigrizia e la rassegnazione di alcuni pazienti, assicurando che le stesse difficoltà e perplessità si riscontrano nella organizzazione di giornate dedicate al controllo dei fattori di rischio cardiovascolare.
 

• Triggiano

Anche l’open day organizzato dal Dott. Vittorio Sciruicchio ha destato vivo interesse nei partecipanti.
 
Comunicati stampa:

Sezione Regionale Sicilia

• Palermo • Sant’Agata di Militello

Per la VIII Giornata Nazionale del Mal Di Testa il 14 Maggio nello sforzo di dare maggiore diffusione a questa tematica la Sezione SISC Sicilia ha organizzato un incontro tra esperti del settore (Prof. Brighina, Dott.ssa Cassata, Dott. La Pegna, Dott. Sandullo, Dott. Raieli), rappresentanti associazioni pazienti ALCe Sicilia (sig. Buono, sig.na Marino) e i pazienti. 
 
L’incontro è stato svolto a Palermo presso l’Aula Aiuto Materno, concessa gentilmente dall’U.O NPIA dell’ASP 6, e preceduta da una splendida lezione magistrale su percezione del Dolore e Arte da parte del Dott. Sandullo, è stata estremamente vivace soprattutto per i racconti di sofferenza riportati dai pazienti. 
 
Durante il dibattito diverse domande sono state poste sull’arrivo di nuovi farmaci e del tanto reclamizzato “vaccino”.
 
Per facilitare la diffusione dell’informazione la Sezione ha preso contatto con la sezione locale della FIMMG, con l’Ordine dei Farmacisti di Palermo, con i mass media locali (Giornale di Sicilia, Repubblica Palermo Salute.it, L’Obiettivo) e social network tramite l’ALCe Sicilia.
 
Inoltre per attirare maggiormente l’attenzione e favorire il più possibile l’incontro con i pazienti, la Giornata del 14 maggio è stata preceduta dalla possibilità d’incontrare esperti di cefalea il giorno 13 Maggio a Palermo (Dott. Vecchio) e a Sant’Agata di Militello (Dott. Di Maria) e dalla possibilità di richiedere informazioni inviando una mail a chemalditesta@libero.it per tutta la settimana  dal 9 al 13 maggio.
 
Infine in occasione della Giornata Nazionale del Mal di Testa, è stata posta attenzione anche all’aggiornamento scientifico, organizzando in vicinanza temporale con la Giornata, un bel Corso monografico sull’Aura Emicranica a Villa Magnisi, splendida sede dell’Ordine dei Medici di Palermo, anche qui riscuotendo molto consenso dei partecipanti che hanno ricevuto un‘ampia raccolta di articoli scientifici per proseguire l’aggiornamento anche successivamente.
 
In una società che non tollera il dolore è paradossale che il mal di testa sia spesso sottovalutato e fonte d’ironia da parte degli operatori sanitari ma anche da parte dell’opinione pubblica, e questa iniziativa ha cercato di dare voce ai malati e dare dignità a questa patologia.
 
Comunicato stampa:
http://clicksalute-palermo.blogautore.repubblica.it/2016/05/11/124/
 

Sezione Regionale Toscana

• Empoli

In Toscana la Giornata Nazionale del Mal di Testa 2016 è stata promossa a Empoli. Gli specialisti del Centro Cefalee della ASL 11 di Empoli hanno allestito un “info point” nell’atrio dell’Ospedale San Giuseppe di Empoli dove dalle 8.30 alle 13 hanno incontrato il pubblico e risposto alle richieste di informazione e distribuito materiale divulgativo. 
 
L’iniziativa ha riscontrato un discreto interesse, con circa 50 persone che hanno richiesto informazioni riguardanti aspetti della loro cefalea o i modi di accesso alle strutture specialistiche, per se o per loro familiari. Alcune di queste hanno compilato questionari concernenti in management della loro cefalea. 
 

Sezione Regionale Triveneta

• Padova

Padova ha ospitato anche quest’anno la Giornata Nazionale del Mal di Testa” 2016, promossa dalla SISC e giunta ormai alla sua VIII Edizione.
 
La manifestazione si è tenuta dalle ore 10 alle ore 19 presso un grande gazebo sul “Liston”, situato nel pieno centro storico di Padova tra il Bo, antico palazzo dell’Università, e il Municipio, allestito con i poster forniti dalla Segreteria Centrale SISC e con 5 espositori con le altre locandine relative all’evento sia locale che nazionale. Erano presenti il Prof. Pier Antonio Battistella e il Prof. Ferdinando Maggioni, rispettivamente Direttore e Vice-Direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca sulle Cefalee ed Abuso di Farmaci dell’Università di Padova, il Prof. Giorgio Zanchin, Presidente Onorario SISC, Specialisti dei diversi Centri ed Ambulatori SISC del Triveneto e Medici in formazione di Neurologia e di Neuropsichiatria infantile che si sono turnati nell’arco della giornata per assicurando costantemente 4-6 presenze al gazebo.
 
Nonostante il tempo un po’ incerto, c’è sta una buona partecipazione della popolazione, con un flusso costante di visitatori dal mattino fino a mezz’ora prima della chiusura, quando un improvviso acquazzone ha allontanato gli ultimi visitatori.
 
Molte persone hanno cercato l’approccio con i medici presenti, con domande precise sul disturbo cefalalgico e sul comportamento più corretto da seguire per limitare o risolvere gli attacchi, altri invece hanno preferito acquisire materiale informativo per documentarsi o trasmetterlo a parenti e amici sofferenti.
 
Sono state distribuite numerose borsette con il logo SISC, contenenti il pieghevole fornito dalla Sede Centrale SISC, l’elenco delle Strutture SISC della Sezione Triveneta, e altro materiale informativo (Associazioni di Pazienti, Diari per la cefalea in adulti e soggetti in età evolutiva, validati ed utilizzati presso i 2 Centri Universitari di Padova), oltre a diversi pieghevoli a tutti coloro che ne hanno fatto richiesta.
 
Numerose le persone che si sono sottoposte al questionario per l’indagine promossa dalla SISC; la compilazione ha richiesto pochi minuti per persona con l’assistenza di personale medico presente nel gazebo. I questionari raccolti sono stati 53.
 
Nel complesso, sia il flusso di visitatori, favorito dalla postazione strategica del gazebo, sia l’interesse dimostrato dal pubblico, sono stati molto gratificanti per gli organizzatori confermando l’importanza di una corretta informazione su questo disturbo, trattato ancora troppo spesso con automedicazione e abuso di farmaci sintomatici.
 
L’iniziativa è stata ampiamente pubblicizzata alcune settimane prima, sia con l’invio nelle Sedi Ospedaliere e Ambulatoriali del Triveneto di locandine che riportavano la data e sede dell’evento, sia con l’inoltro per mail di tutto il materiale informativo agli Ordini dei Medici e alle mailing list di Medici di Medicina Generale e di Specialisti (Neurologi, Neuropsichiatri dell’infanzia e dell’Adolescenza, Pediatri, ecc). 
 
L’evento è stato pubblicato anche nei siti web dell’Università e dell’Azienda Ospedaliera di Padova e segnalato dai relativi Uffici Stampa ai giornali locali.
 
La manifestazione ha ottenuto, oltre al Patrocinio del Ministero della Salute in sede nazionale, quello dei principali Enti Istituzionali regionali e cittadini: Regione Veneto, Provincia e Comune di Padova, Università degli Studi di Padova, Scuola di Medicina dell’Università di Padova, Ordine dei Medici di Padova, Azienda Ospedaliera e ULSS 16 di Padova, e Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino di Padova.
 
Servizi offerti: spazio per l’allestimento del gazebo in via 8 Febbraio, davanti a Palazzo Moroni, concesso gratuitamente dal Comune di Padova, che ha molto apprezzato e pubblicizzato l’iniziativa, per tutta la durata dell’evento.
Iniziativa realizzata con il contributo della Cassa di Risparmio del Veneto e con la collaborazione della rete OMS “Città Sane” - Comune di Padova e dell’Associazione Uniti per Crescere.
 

Sezione Umbria-Abruzzo-Marche

• L’Aquila

Il giorno 12 maggio, dalle ore 10 alle ore 14 è stato allestito un info point all’interno dell’ospedale, in un luogo strategico per poter parlare con i pazienti, visitatori e colleghi. L’affluenza non è stata strabiliante, ma soddisfacente. Abbiamo constatato l’utilità della informazione e c’è stata la possibilità di soffermarsi a spiegare il materiale illustrativo SISC.
 
Sono stati compilati 30 questionari in pazienti di età giovanile ( 25-40 anni per lo più).
Alle ore 13 è stato organizzato, sempre all’interno dell’ospedale, nell’aula riunioni, un Hospital meeting sul tema: Nutraceutica, cefalee e disturbi del sonno. E’ stato introdotto il tema dalla Dott.ssa Elisabetta Tozzi che ha portato in evidenza la letteratura fiorente recente sull’impiego di nutraceutici in età evolutiva ed adulta, facendo una panoramica della situazione in varie realtà (Europa, Nord America, Giappone). Il Dott. Oscar Feriozzi ha poi argomentato l’utilità del Magnesio in tutte le formulazioni e le manipolazioni tecnologiche come terapia e profilassi nelle varie forme di cefalea primaria, nel bruxismo ed in altri disturbi del sonno. Sono intervenuti colleghi neurologi, neurofisiopatologi, pediatri, neuropsichiatri infantili, fisiatri e fisioterapisti, nonché tirocinanti psicologi, specializzandi delle scuole di Neurologia, Pediatria dell’Università dell’Aquila. E’ stato un momento di condivisione di alcune realtà quotidiane e l’occasione di salutare vecchi e giovani colleghi.
 

• Perugia

Il 14 maggio, come consuetudine, è stato allestito uno stand presso il Centro Commerciale Collestrada: in tale occasione i medici del Centro Cefalee della Clinica Neurologica dell’Università di Perugia e dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, insieme alla Dott.ssa Angela Piperni, Rappresentante LIC Umbria, hanno fornito direttamente informazioni sulle cefalee ai cittadini interessati a cui hanno distribuito depliant sulla giornata e materiale informativa sulle varie forme di cefalea primaria.

Il 21 maggio è stato inoltre organizzato presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia, un incontro per i pazienti su “Cefalea e terapie fisiche”. E’ intervenuta la Dott.ssa Paola Sarchielli che ha illustrato l’attività del peptide correlato al gene della calcitonina (CGRP) e ha fornito informazioni sui nuovi farmaci a riguardo ancora in fase di studio. 

La Dott.ssa Laura Rosi, fisioterapista, ha poi spiegato le terapie fisiche disponibili per le persone che soffrono di cefalea di tipo tensivo o la cefalea cervicogenica. I due interventi hanno suscitato l'interesse dei presenti che hanno posto numerose domande e hanno attivamente partecipato alla discussione. 

 

• Terni

La Giornata Nazionale del Mal di Testa 2016 è stata celebrata a Terni nel pomeriggio del 13 maggio presso il “CENTRO SOCIALE POLYMER”, nel quartiere omonimo sede per molti decenni dell’industria chimica a Terni.
 
Alla presenza di un uditorio vivamente interessato (80-100 uditori) dopo la presentazione del Presidente del Centro Marcello Bizzotti sono intervenuti il Dott. Gregorio Iannone (Neurologo Vice Coordinatore Sezione interregionale Umbria Marche Abruzzo) e il Dott. Carlo Piccolini (Neuropsicologo A.O. “S. Maria” Terni).
 
Il Dott. Iannone si è soffermato sul tema della prevenzione primaria e secondaria di tutte le cefalee ricordandone l’evoluzione negli ultimi decenni e comunicando sulle possibilità del futuro, il Dott. Piccolini ha illustrato i tratti delle terapie e sulla auspicabile maggior collaborazione dei pazienti.
Sono seguiti numerosi interventi degli ascoltatori sui vari temi trattati.
 
In conclusione i cittadini presenti hanno chiesto ai due oratori di programmare successive presenze per rendere più continuo e fruttuosa il dialogo avviato.

« Torna all'Elenco News

Gallery

Contatti
SISC - Società Italiana
per lo Studio delle Cefalee
  • Indirizzo:
    Casella Postale 17, Succursale 3
    06123 Perugia, Italy
  • Telefono: 075 585 8181 (dal lunedì al giovedì: orario: 8:30 - 13:00)
  • Fax: 075 578 4229
  • Email: sisc@sisc.it
Cerca nel sito

Inserisci le parole di tuo interesse e seleziona il pulsante "Cerca"

Newsletter SISC

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere aggiornamenti e novità sulle attività SISC

© 2014. SISC Società Italiana per lo Studio delle Cefalee. All rights reserved. Partita IVA 05057860487 - Codice Fiscale 01529430488